Test | Alcohol

01 Overview

A&B Professional International propone differenti soluzioni analitiche per la determinazione dell’uso o abuso di alcol etilico, che possono trovare applicazione in numerosi settori professionali ed assistenziali: Medicina del Lavoro, Nuclei Operativi Alcologia, Comunità Terapeutiche, Servizi per le Dipendenze, Forze di Polizia e Corpi Militari, solo per citarne alcuni.

Oltre ai dispositivi elettronici ad uso professionale o personale, comunemente definiti etilometri, alle cui pagine di dettaglio troverete tutte le informazioni del caso, proponiamo test rapidi su campioni di fluido orale o urina, utilizzabili alternativamente o in congiunzione a seconda della finestra temporale di rilevazione di maggiore e più immediato interesse per l’utilizzatore.

02 Descrizione Prodotto

Nel mondo circa il 70% delle persone in età adulta consuma alcol. Stando ai dati forniti dal WHO in materia, nel solo 2012 3.3 milioni di morti (ossia il 5.9% dei decessi totali a livello globale) sarebbero imputabili in qualche misura al consumo di alcol e la fascia di età maggiormente colpita da questo infausto fenomeno è quella 20-39 anni, dove la percentuale di morti collegabile al consumo di bevande alcoliche rispetto al numero totale di decessi sale sino al 25% circa.

Nella classifica di pericolosità delle varie droghe stilata nell’articolo “Development of a rational scale to assess the harm of drugs of potential misuse” (Lancet 2007; 369: 1047–53), l’alcol occupa il quinto posto.

L’alcol è una sostanza psicoattiva con spiccate proprietà che inducono la dipendenza nel consumatore; l’impatto del consumo sulle persone e sulla società nel suo complesso è determinato dal volume di alcol consumato, lo schema del consumo e, in rare occasioni, anche dalla sua qualità. Il consumo di alcol è un fattore di rischio per lo sviluppo di circa 200 differenti malattie ed infortuni.

L’etanolo è un composto stupefacente; ha molteplici effetti sull’organismo umano, di natura energetica, farmacologica, tossica, psichica.
Dopo essere ingerito, viene rapidamente assorbito dallo stomaco e dall’intestino tenue e si distribuisce in tutta l’acqua corporea.

I primi ben noti sintomi di intossicazione acuta da etanolo nell’uomo sono un eloquio indistinto, incoordinazione muscolare motoria, aumentata fiducia in sé stessi ed euforia. La maggior parte dei soggetti sono rumorosi ed estroversi, mentre altri diventano più chiusi e solitari: comunque l’umore rimane labile, con atteggiamenti alternati di aggressività, sottomissione, euforia, malinconia.

La dose tossica di etanolo dipende da individuo a individuo, per età, sesso, popolazione, alimentazione, malattie, assuefazione. L’intossicazione da alcol si misura in grammi per litro di sangue (g/l). Approssimativamente, un aumento di 0,2 g/l in una persona a stomaco pieno di 60 kg di peso corrisponde all’assunzione di 12 g di alcol. Mentre sotto i 0,2-0,4 g/l non si osservano generalmente effetti sul comportamento, assunzioni più elevate provocano, tra l’altro, un notevole aumento della probabilità di incidenti stradali poiché dosi anche relativamente basse di etanolo diminuiscono la capacità di guida.

L’intossicazione da alcol può generare perdita della lucidità mentale, coma, malformazioni al feto (nel caso di abuso in gravidanza), morte. Il livello di concentrazione di alcol nel sangue (BAC, Blood Alcohol Concentration), in considerazione del quale un individuo risulta indebolito delle sue normali funzioni, è variabile. Il dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti ha stabilito un BAC di 0.02% (0.2 g/L) come valore di soglia oltre il quale un individuo è da considerarsi positivo per la presenza di alcol. In Italia, il codice della strada attualmente in vigore ha fissato questo valore a 0.05% (0,5 g/L).

Al contrario della maggior parte delle droghe d’abuso, l’etanolo viene eliminato in modo relativamente veloce dall’organismo, rendendo talvolta difficoltoso stabilire se una persona ha assunto alcol attraverso test sull’aria alveolare espirata o sul sangue, soprattutto se a distanza di ore rispetto all’assunzione. 

A complicare ulteriormente questo genere di analisi, concorrono le necessarie considerazioni sul tasso di metabolizzazione dell’alcol etilico assunto che, come è noto, può variare notevolmente da individuo a individuo ed è influenzato da fattori come massa corporea, peso, sesso, razza, attività fisica, assunzione a stomaco pieno o vuoto, ed ancora numerosi altri fattori.

La quantificazione dei valori di alcol etilico nel sangue, nella saliva o nell’urina viene comunemente usata per stabilire l’intossicazione, piuttosto che la disabilità a livello legale.

La maggior parte (circa il 90%) dell’etanolo viene metabolizzato nell’organismo, mentre una piccola parte viene eliminata nelle urine, nel sudore e nell’aria espirata: il rapporto di etanolemia (concentrazione di etanolo nel sangue) e aria alveolare (valore misurato con l’etilometro) è relativamente costante, 80 mg di etanolo per 100 mL di sangue producono 35 µg/100 mL di etanolo nell’aria espirata.

Il metabolismo comincia già nello stomaco a opera dell’enzima alcol deidrogenasi (ADH) gastrica, ma per lo più avviene nel fegato per opera di una serie di reazioni di ossidazione. L’etanolo viene prima trasformato in acetaldeide, che viene poi convertita in acido acetico dall’acetaldeide deidrogenasi, NAD+ dipendente. Queste reazioni richiedono appunto un consumo di NAD+, la cui disponibilità rappresenta un fattore limitante nel metabolismo dell’etanolo, motivo per il quale il tasso di conversione dell’etanolo a livello epatico è fisso (circa 8 g o 10 mL all’ora per un uomo di 70 kg).

Il metabolita intermedio, l’acetaldeide, è un composto reattivo e tossico che contribuisce al danno da etanolo, mentre una piccola quantità circola nel sangue senza provocare alcun effetto.

CODICE
ARTICOLO
PRODOTTO CAMPIONE TIPOLOGIA CONFEZIONE
500101 Alcohol Etilico
(ALC 0.00% | 0.02% | 0.04% | 0.08% | 0.30%)
Urina Cassetta 25X
AB-ETG500 Etilglucuronide (ETG500) Urina Cassetta 25X
AB-ETG1000 Etilglucuronide (ETG1000) Urina Cassetta 25X
360006 AlcolSens Alcohol Screening Test
(ALC 0.00% | 0.02% | 0.04% | 0.08% | 0.30%)
Saliva Striscia 50X

03 Domande&Risposte

  1. Sed vitae iaculis sapien, et consectetur metus?

    Cras ac tortor fringilla, semper felis quis; semper leo. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Nulla sed elit at est elementum porttitor. Nullam feugiat, sapien volutpat tempor porta, nunc ligula luctus est, in egestas lacus lectus et ligula! Sed nec orci ultricies, semper neque non, elementum lorem. Etiam nec leo laoreet, hendrerit velit a, dignissim leo. Nunc varius erat vehicula augue efficitur, et condimentum mi convallis. Aenean efficitur augue id ante venenatis malesuada.

  2. Duis vestibulum neque at massa scelerisque porttitor?

    Cras ac tortor fringilla, semper felis quis; semper leo. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Nulla sed elit at est elementum porttitor. Nullam feugiat, sapien volutpat tempor porta, nunc ligula luctus est, in egestas lacus lectus et ligula! Sed nec orci ultricies, semper neque non, elementum lorem. Etiam nec leo laoreet, hendrerit velit a, dignissim leo. Nunc varius erat vehicula augue efficitur, et condimentum mi convallis. Aenean efficitur augue id ante venenatis malesuada.

  3. Cras in metus non justo euismod auctor?

    Cras ac tortor fringilla, semper felis quis; semper leo. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Nulla sed elit at est elementum porttitor. Nullam feugiat, sapien volutpat tempor porta, nunc ligula luctus est, in egestas lacus lectus et ligula! Sed nec orci ultricies, semper neque non, elementum lorem. Etiam nec leo laoreet, hendrerit velit a, dignissim leo. Nunc varius erat vehicula augue efficitur, et condimentum mi convallis. Aenean efficitur augue id ante venenatis malesuada.

  4. Nunc ut maximus nulla?

    Cras ac tortor fringilla, semper felis quis; semper leo. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Nulla sed elit at est elementum porttitor. Nullam feugiat, sapien volutpat tempor porta, nunc ligula luctus est, in egestas lacus lectus et ligula! Sed nec orci ultricies, semper neque non, elementum lorem. Etiam nec leo laoreet, hendrerit velit a, dignissim leo. Nunc varius erat vehicula augue efficitur, et condimentum mi convallis. Aenean efficitur augue id ante venenatis malesuada.